....
 
 
 
oligo Bio-fab servizio di sintesi
 

Novità

Novità

Offerte di LAvoro

FacebookTwitterLinkedin

 
 
 

ANTISENSO
 

Gli oligonucleotidi antisenso sono stati utilizzati per oltre venti anni per inibire i livelli di espressione genica sia in vitro che in vivo. La tecnologia antisenso ha aperto un nuovo approccio allo sviluppo di terapie farmacologiche, come la produzione di farmaci che inibiscono la produzione di proteine che causano malattie; questa nuova tecnologia risulta essere più selettiva e meno tossica rispetto ai farmaci tradizionali. I DNA o gli RNA sintetici Antisenso sono oligonucleotidi che vengono modificati appositamente per impedire la loro degradazione all'interno delle cellule e aumentandone l'affinità allo specifico mRNA target.

I recenti miglioramenti nella progettazione e chimica dei composti antisenso hanno permesso a questa tecnologia di diventare uno strumento utilizzato di routine nella ricerca di base, nella genomica e per la convalida e progettazione di nuovi farmaci. Solitamente si progettano acidi nucleici lunghi fra le 20 e le 30 basi, disegnati in maniera antisenso rispetto all’mRNA d’interesse; l’oligonucleotide sintetico viene introdotto nella cellula ed ibridando sull’mRNA bersaglio porta al taglio dell’mRNA da parte della RNAsi H. Gli oligonucleotidi antisenso con una porzione di DNA modificata o meno con fosfotiorato, possono formare degli eteroduplex con l’RNA bersaglio, degradandolo ed impedendo la traduzione della proteina d’interesse. I livelli di espressione genica possono essere monitorati tramite Real Time PCR.

Gli oligonucleotidi antisenso introdotti nelle cellule, se non modificati, vanno immediatamente incontro a degradazione da parte delle nucleasi cellulari; attualmente ci sono due possibili tipologie di modificazioni:

- Gli S-oligo (fosforotiorati) in cui un atomo di zolfo sostituisce l'ossigeno non a ponte del legame fosforodiesterico. Questo tipo di oligo (fosfotiorati-PTO), però, riconoscono e si legano a molte proteine, risultando tossici o creando degli artefatti. Per questo si possono utilizzare degli oligo-chimera che contengono sia una modificazione con fosfotiorato che con fosfodiestere, così da ridurre i problemi di tossicità ed aspecificità.

- Gli oligo 2’-O-metil RNA in cui un metile è aggiunto sul ribosio in posizione due, sostituendo un gruppo ossidrilico. Il gruppo metilico aumenta la stabilità dell’oligo essendo meno soggetto a degradazione da parte delle nucleasi ed aumentandone l’affinità per l’mRNA bersaglio. Questi oligo possono essere ulteriormente modificati, introducendo un gruppo metile in posizione 5 sulla citidina (5’-metil-dC). Questa modificazione combinata con la 2’-O-metil aumenta ulteriormente la stabilità e la specificità dell’oligo aumentando la Tm, e diminuendo anche risposte immunitarie sgradevoli se somministrato in vivo.

Ultimamente sta prendendo piede l’utilizzo di small interfering RNA (siRNA): queste sono molecole di RNA lunghe fra i 20 e i 30 nucleotidi che inibiscono l’espressione di singoli geni tramite sequenze nucleotidiche complementari. Gli siRNA hanno una struttura ben definita: un corta molecola di RNA double strand (dsRNA) con l’estremità 5’ idrossilata e due nucleotidi sporgenti all’estremità 3’.

Gli siRNA furono inizialmente individuati e caratterizzatii da David Baulcombe a Norwich per il loro ruolo fondamentale nel cosiddetto silenziamento genico post-trascrizionale nelle piante. Gli siRNA agiscono anche in pathway RNAi-related, ad esempio nei meccanismi antivirale o nel rimodellamento della struttura della cromatina. Solo recentemente è stata chiarita la complessità di questi pathway. Dal momento che in linea di principio qualsiasi gene può essere silenziato da un siRNA sintetico con una sequenza complementare, gli siRNA sono uno strumento importante per convalidare la funzione di un particolare gene o migliorare i target di determinati medicinali, destando un grande interesse sia nella biologia di base che applicata.

Tuttavia, data l’enorme complessità dei pathway metabolici delle cellule animali, c’è ancora molta strada da fare prima di poter capire a fondo il funzionamento degli siRNA. Un numero crescente di screening basati sull’RNAi vengono progettati per identificare i geni coinvolti in importanti pathway metabolici: in particolare alcuni processi patologici dipendono proprio dall’attività simultanea di più geni: riuscendo a disattivarli tramite gli siRNA, si possono produrre molti benefici terapeutici.

Portfolio standard per gli Oligo Antisenso (PTO/2’-O-Metil-RNA):

• Tutti I prezzi per gli oligo includono la purificazione HPLC
• Raccomandiamo inoltre la purificazione con le cartucce SEC per eliminare eventuali Sali residui minimizzando così l’effetto citotossico
• Sono disponibili chimere DNA/PTO and DNA/2´OMe RNA

Portfolio standard per gli siRNA/Duplex:

• I prezzi dei duplex dipendono dalla quantità consegnata (da 10 a 200 nmol) e non dalla lunghezza (11-40mer)
• Le estremità sporgenti al 3´ non hanno alcun prezzo aggiuntivo fino a 2 nucleotidi. La lunghezza per le chimere sRNA/RNA-DNA deve essere compresa fra 11 e 40 nucleotidi.
• Per la fosforilazione su entrambe le estremità 5’, viene applicato un rincaro di 90 € indipendentemente dalla scala di sintesi.
• Gli ssRNA sono purificati HPLC e sottoposti a controllo di qualità tramite Mass-Check.
• Gli ssRNA vengono spediti liofilizzati; per risospendere e formare i duplex seguire le istruzioni fornite al link in fondo alla pagina.
• Tempi di consegna: 10-15 giorni lavorativi.

Tutti gli oligo antisenso Bio-Fab sono purficati HPLC e con colonnine gel-filtration per essere pronti all’uso.
 
COME ORDINARE GLI S-oligo E GLI oligo 2’-O-metil RNA
 
DOWNLOAD FORM RNA DUPLEX
 
LISTINO PREZZI ANTISENSO
 
LISTINO PREZZI siRNA/DUPLEX
 
PROTOCOLLO siRNA/DUPLEX
 
© 2006 BIO-FAB RESEARCH - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Sede legale: Bio-Fab Research srl – Via Mario Beltrami, 5 – 00135 ROMA
P.I./C.F./CCIAA n. 08736731004 - REA n. 1114841 - Cap. soc. i.v. 10.000,00